Massimo esponente della letteratura postmoderna, Thomas Pynchon è talmente post e talmente moderno che nessuno ha idea di che faccia abbia. Ha studiato fisica e ha un asteroide che porta il suo nome, scrive con lentezza e l’ultimo romanzo è del 2013. Viene candidato ripetutamente al Nobel per la letteratura ogni anno ma non lo vince mai perché tutti sanno che non andrà mai a ritirarlo. Di più non posso dire, non lo direbbe nemmeno lui. Resta il fatto che meriterebbe il premio più ambito della letteratura; se non altro perché vedere la faccia di Thomas Pynchon renderebbe la prossima edizione la più vista e twittata.

Non ci sono articoli attualmente pubblicati sotto questo tag.