Daniele Mencarelli è un osservatore, e questo mestiere a tempo pieno è il punto di partenza per i lavori di poeta e romanziere. La realtà è il campo di Daniele, e il suo punto di vista riesce a rendere qualsiasi argomento in poesia. Lo stesso accade nella produzione in prosa, dove a volte sembra strano che non vada a capo. Leggendo i suoi romanzi si sente persino la musicalità, il ritmo, che un tempo era una caratteristica obbligatoria mentre oggi Mencarelli è una perla rara. Lo sarebbe stato anche in passato, perché Daniele Mencarelli rende elevata addirittura una materia come l’alcolismo, trova il modo di parlare di elementi scabrosi senza abbassare mai il livello della narrazione.